SUZI QUATRO – THE DEVIL IN ME

by Loris Clerico

Dopo aver recentemente dichiarato: “The Devil In Me è il miglior album della mia carriera fino ad oggi!” Susan Kay Quatro o meglio Suzi Quatro, è tornata alla ribalta con un disco molto valido, composto da un sound radicale, molto old school, pienamente anni ‘70. Il tempo passa per tutti, o quasi… per Suzi pare proprio di no.
Dopotutto, la rockstar americana difficilmente pronuncerebbe alla leggera tali superlativi.
L’entusiasmo di Suzi per la sua ultima offerta ha molte ragioni, quattordici ad essere sinceri e precisi.
Perché “The Devil In Me” consiste esattamente di una dozzina di canzoni (più due bonus tracks), ognuna di esse, dalla title track in apertura a quella di chiusura (“Motor City Riders”) sono un vero e proprio momento clou.
Le ragioni della notevole esplosione creativa di Suzi probabilmente sono: da un lato il lockdown, che le ha impedito la sua solita vita da tour nella primavera del 2020, e dall’altro un’altra collaborazione con suo figlio Richard Tuckey, che aveva già funzionato molto bene sul suo predecessore album “No Control”.
Suzi Quatro, è considerata un’importante esponente femminile del famoso glam rock degli anni ‘70, ora è giunta al suo 57° anno di scrittura e recitazione, sa di certo di cosa sta parlando.
Fin da giovane si fa notare per la sua voce carismatica, il suo potente stile di basso, la sua energia in sede live ed I successi globali come “Can The Can”, “48 Crash”, “Devil Gate Drive “, “If You Can`t Give Me Love”, “She`s In Love With You” e “Stumblin In”, diventando un’icona della musica rock negli anni ’70 mentre, nel 1985, collaborò anche con i Bronski Beat.
Ogni singola nota su “The Devil In Me” dimostra quanto sia brava questa squadra.
L’album presenta l’intera gamma di diversità musicale di Suzi oltre a una serie di sorprese.
Composto da brani rock elettrizzanti e con riff decisi come in “The Devil In Me”, “Get Outta Jail” e “Motorcity Riders” passando per canzoni più morbide, ispirate più ad un rock con radici salde agli anni ’70, che possiamo sentire nelle successive “Hey Queenie” e “My Heart And Soul”, il tutto senza dimenticare a piuttosto insolite canzoni come “Isolation Blues”, ispirata all’atmosfera da pub con il suo stato d’animo intimo e puro.
Non da meno troviamo “In The Dark” che è accompagnata da eleganti suoni di pianoforte e provocanti suoni di sassofono, che calzano a meraviglia in questa atmosfera che trasuda di vero rock.
Anche in questo lavoro la produzione è fenomenale, il suono è comunque moderno e compatto, infine quando Suzi spinge sull’accelleratoree ci immergiamo completamente in un disco davvero unico nel suo genere.
“My Heart And Soul” mostra quanto possano essere creativi Suzi e Richard: è senza dubbio una delle più belle canzoni che ha sfornato questa coppia.
Sicuramente si tratta di uno degli album migliori della regina assieme a: “Rak” del 1973, “Suzi… And Other Four Letter Words” del 1974 e “No Control” del 2019.
Tirando giù le somme questo lavoro dà l’impressione di voler continuare ciò che aveva iniziato con l’antecedente, in più qui sembra di vivere veramente in quei lontani e meravigliosi anni del giubbotto di pelle, dei jukebox e del gettone telefonico.
Con l’età che avanza, Suzi Quatro sembra addirittura migliorare.
I miei più sinceri complimenti alla regina del glam rock!

Tracklist:
01. The Devil In Me
02. Hey Queenie
03. Betty Who?
04. You Can‘t Dream It
05. My Heart And Soul
06. Get Outta Jail
07. Do Ya Dance
08. Isolation Blues
09. I Sold My Soul Today
10. Love‘s Gone Bad
11. In The Dark
12. Motor City Riders

Bonus tracks:
13. Can I Be Your Girl
14. Desperado

You may also like

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi Accetta Continua a Leggere