IRON MAIDEN: l’ex batterista Thunderstick parla dei diritti d’autore su ‘The Ides of March’

by Giuseppe Piscopo

Thunderstick, vero nome Barry Graham Purkis (uno dei primi batteristi degli IRON MAIDEN), ha recentemente rilasciato un’intervista a The Metal Voice in cui, tra le altre cose, ha parlato di una battaglia legale sfiorata per quanto riguarda il brano “The Ides of March“, traccia di apertura del secondo album “Killers” uscito nel 1981. Di seguito le sue parole:

“Stavamo registrando l’album dei Samson ‘Head On’, il primo in assoluto su cui avrebbe cantato Bruce Dickinson, e ci siamo messi a scrivere intensamente non appena Bruce si è unito. Ho parlato di ‘Thunderburst’, con la parte rullata sui tom, e ho spiegato che l’avevamo già fatta quando ero un membro degli Iron Maiden. Quindi l’abbiamo registrata, Paul Samson e Clive Burr erano buoni amici perché Clive suonava nei Samson prima che arrivassi io, ci siamo praticamente scambiati il posto. Clive Burr è andato a casa di Paul Samson, il quale ha messo su il lato B di ‘Head On’. Partita ‘Thunderburst’, Clive cadde dalla sedia e andò a registrare quella che divenne ‘The Ides of March’. Dopodiché, il mio management non voleva essere coinvolto in discussioni del genere. Sono stato convocato alla EMI e mi sono trovato di fronte Steve Harris, Rod Smallwood e una serie di rappresentanti legali. Mi è stato detto chiaramente che Steve Harris sarebbe risultato come co-autore di Thunderburst e io non avrei ricevuto assolutamente niente per ‘The Ides of March’. Se avessi ribattuto, saremmo finiti in tribunale.”

Potete leggere l’intervista a questo link.

You may also like

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi Accetta Continua a Leggere