EMPEROR: un nuovo album sarebbe un ‘compromesso forzato’

by Sara Tracogna

Il chitarrista degli EMPEROR Samoth si è dichiarato d’accordo con le recenti dichiarazioni del frontman Ihsahn riguardo un eventuale nuovo album della band, dicendo che sarebbe un compromesso fare qualcosa che non sia realmente sentito dai due. Ha poi dichiarato:

“Il fatto è che ciò che compone Ihsahn da solista corrisponde alla sua visione attuale della musica metal, e sacrificare la sua natura progressive in favore di un black/extreme metal più basilare sarebbe un bel passo indietro per lui come artista, credo. Sono d’accordo inoltre sul fatto che sarebbe molto difficile e forzato per noi trovarci e provare a fare un nuovo album degli EMPEROR. Non sono sicuro che verrebbe naturale.

Quando scrivemmo ‘In the Nightside Eclipse‘ (1994) ed ‘Anthems to the Welkin at Dusk‘ (1997), quegli album riflettevano pienamente la nostra giovinezza e quel preciso periodo delle nostre vite. Credo che tutto ciò sia chiarissimo in quegli album. Non si può tornare indietro e rifarli con la stessa passione giovanile di una volta.”

Potete leggere l’intera intervista su Friedhof Magazine.

You may also like

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi Accetta Continua a Leggere