Chez Kane – “Credo che gli artisti e le band debbano avere una solida piattaforma sui social media per promuoversi di questi tempi.”

English version

Il dodici marzo 2021 è uscito l’omonimo album di debutto di Chez Kane; già attiva con la sua band Kane’d, la giovane cantante inglese ha fatto ricorso alla collaborazione con Danny Rexon, cantante dei Crazy Lixx che per questa volta ha voluto produrre il disco. Le numerose qualità della giovane artista si fanno sentire nel suo nuovo disco  molto pop/rock; abbiamo intervistato la simpatica Chez per voi, qui su Metalpit. Buona lettura!

 

Ciao Chez, benvenuta su Metalpit! Sono così felice di intervistarti, come stai? Come stanno andando le cose nel tuo paese?
Ehi, grazie mille per avermi invitata a fare l’intervista. Sto molto bene, grazie. Le cose sono un po’ altalenanti nel Regno Unito, un momento so cosa stia accadendo ed il successivo no, ma spero che siamo sulla strada verso un po’ di normalità ora che il vaccino sta arrivando a tutti e le cose stanno cominciando lentamente a ripartire di nuovo.

Ho ascoltato il tuo nuovo disco e mi piace molto, lo trovo fantastico! Puoi dirmi qualcosa sul suo processo compositivo e sugli elementi da cui hai tratto ispirazione per crearlo?
Grazie, sono così felice che ti piaccia! Questa è una domanda che dovresti fare a Danny Rexon dei Crazy Lixx in quanto è stato lui a comporre tutte le canzoni del mio album.

Midnight Rendezvous” e Rocket On The Radio sono le mie canzoni preferite del tuo disco. Puoi dirmi qualcosa di più al riguardo? Da dove vengono e cosa hai provato scrivendole?
Dunque, come ho detto nella domanda precedente, Danny Rexon ha scritto queste canzoni incredibili ma posso dirti qualcosa di più su come mi sento in merito: “Rocket On The Radio” ha un’atmosfera da inno con un ritornello orecchiabile, è la perfetta melodia estiva e mi sono divertita così tanto a registrarla, non vedo l’ora di suonarla dal vivo! “Midnight Rendevouz” è stata la canzone più impegnativa da registrare perché è alta, veloce, potente e molto energica. Adoro le sfide e mi sono divertita così tanto a mettere tutta me stessa nella sua registrazione, lo chiamo il “Ball Breaker” dell’album. (ride)

Questo è un album energico, è ciò di cui le persone hanno bisogno durante questi tempi difficili! “Better Than Love” è una canzone preziosa, ha una grande melodia, potresti fornirmi maggiori dettagli anche su questa?
Better Than Love” in realtà è la mia canzone preferita dall’album. Il motivo è perché si tratta della prima canzone di cui ho inciso la demo per il progetto, avrà sempre un posto speciale nel mio cuore. Nel momento in cui ho sentito questa canzone, ho avuto la pelle d’oca!

In questi tempi strani, da cosa prendi ispirazione per creare nuova musica?
L’ispirazione viene e va a caso per me… Anche prima della pandemia. Posso trarre ispirazione vedendo un cantante esibirsi, ascoltando una canzone che amo, un album, qualcosa che vedo in TV, qualcosa che vedo quando sono fuori a fare una passeggiata. È molto casuale e non potrei mai individuare ciò che mi ispira a creare musica. Sono molto ispirata di notte per qualche strana ragione, vivo di notte. (ride)

Per favore, dimmi 3 o più album che sono importanti per te personalmente e perché fanno parte della tua storia personale.
1. Def Leppard – Best Of
Questo è l’album che mi ha portato alla musica Rock quando avevo 13 anni.
2. Alter Bridge – Blackbird
Questo album mi ha aiutata ad affrontare una parte molto difficile della mia vita e ho deciso di tatuarmi l’artwork dell’album sulla schiena.
3. Robin Beck – Trouble Or Nothing
Ricordo di aver scoperto Robin Beck e di essere rimasta completamente sbalordita dalla sua voce e sono stata molto ispirata dall’album.

Hai una playlist che ascolti quotidianamente? Ci sono canzoni di band underground?
Di recente ho ascoltato molto la nuova playlist di Frontiers, si chiama “Hot & Fresh Melodic Rock” su Spotify. Hanno alcuni artisti e band incredibili e mi sto divertendo a scoprire tanta nuova musica lì … Mi sta piacendo molto la nuova canzone solista di Kent Hilli “Don’t Say It’s Forever” in questo momento.

Chi sono i musicisti con cui vorresti collaborare e perché?
Mi piacerebbe collaborare con Myles Kennedy degli Alter Bridge ed Erik Gronwall (ex H.E.A.T), semplicemente perché sono entrambi dei cantanti fantastici e mi piacerebbe avere l’opportunità di cantare con ciascuno di loro.

Chi sono i tuoi musicisti / cantanti di riferimento?
Se intendi a chi mi ispiro, tutto è iniziato con Def Leppard per me all’età di 13 anni. Poi ho scoperto Pat Benatar, Robin Beck, sono anche molto ispirata da band come Alter Bridge, H.E.A.T, ecc… Mi ispiro a così tante band, musicisti e cantanti.

Conosci qualche gruppo rock italiano? Cosa ne pensi dell’ambiente musicale del nostro paese?
In realtà sono stata in tour con una band italiana chiamata Sick N ’Beautiful qualche anno fa… sono una band davvero fantastica! Non so molto dell’ambiente musicale italiano. Spero che quando verrò in Italia, potrò saperne di più.

Secondo te cosa è cambiato nel mercato mondiale della musica rock negli ultimi dieci anni?
Sento che i social media abbiano cambiato la scena musicale negli ultimi 10-15 anni, non solo per la musica rock, ma per tutti i generi musicali! Credo chegli  artisti e le band debbano avere una solida piattaforma sui social media di questi tempi per promuoversi. A volte può essere piuttosto difficile conoscere il modo giusto di utilizzare i social media, ma è fantastico poter entrare in contatto con persone che stanno seguendo il tuo viaggio musicale. Ha i suoi pro e contro come qualsiasi altra cosa.

Vorrei conoscere la tua opinione su un tema caldo attuale: penso che i Talent Show non siano salutari per la musica. Molte persone credono che una rock band che verrà fuori da loro avrà una lunga carriera, ma invece vediamo queste band svanire. Cosa ne pensate di questo fenomeno?
Beh, non ho mai voluto candidarmi per alcun talent show, non è qualcosa che mi interessasse. Molti mi hanno detto che avrei dovuto provare a partecipare a uno dei programmi TV, ma ho sempre detto che non fa per me e che voglio fare musica a modo mio. Credo che i programmi TV possano farti o distruggerti e non sono sempre d’accordo con le opinioni di questo genere di programmi. Non penso nemmeno che sia molto salutare per l’industria, ma chissà cosa succeda dietro le quinte, no? (ride)

Sei libera di terminare questa intervista nel modo che preferisci, grazie mille per il tuo tempo. Da giovane fan della tua musica spero di vederti dal vivo il prima possibile. Ciao!
Grazie mille, spero davvero di poter venire in Italia per alcuni spettacoli dal vivo un giorno!

Related posts

WIZARDTHRONE – “Lo stile ed il genere sono irrilevanti finché i testi sono solidi e le idee buone”

TRICK OR TREAT – “Con lo stop dei concerti si è tutto aggravato, ma il web offre anche diverse opportunità che prima non esistevano.”

OPETH – “I musicisti, soprattutto i più grandi, sono stranamente vulnerabili”

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi Continua a Leggere